AAST
amici degli archivi storici
gruppo europeo di cultura

programmi



Conferenze 1998-2000       Conferenze 2001      Conferenze 2002      Conferenze 2003      Conferenze 2004      Conferenze 2005

Conferenze 2006      Conferenze 2007      Conferenze 2008      Conferenze 2009      Conferenze 2010      Conferenze 2011      Conferenze 2012


Gli ultimi Relatori

AAST

Ciclo conferenze 2005

Venerdì 8 aprile 2005

brigadiere generale dottor
Domenico Zambrano

MUHAMMAD AL AMIN, IL PROFETA MAOMETTO
ieri, oggi, domani


dagli inediti dell’Archivio Storico Domenico Zambrano

Domenico Zambrano, dottore in Sociologia e dottore in Scienze Strategiche, brigadiere generale, con specializzazione per la Difesa N. B. C. (Nucleare, Biologica, Chimica), dopo l’Accademia Militare di Modena e la Scuola d'Applicazione di Torino ha ricoperto incarichi di Comando nei vari gradi. Docente Aggiunto alle Cattedre di Sociologia ed Organizzazione Aziendale e Titolare della Cattedra di Scienza dell'Organizzazione presso la Scuola di Applicazione di Torino, è Membro del Consiglio dei Soci Fondatori del Teknotre di Torino. È storico e saggista con opere dedicate alla problematica militare, tra cui Storia della Scuola d'Applicazione, Elementi di Polemologia, Evoluzione ordinativa dell'esercito dal 1946 al 1980, L'iter formativo dell'ufficiale.

AAST

Venerdì 6 maggio 2005

brigadiere generale dottor
Flavio Battù

DAMIGELLE, MANAGERS, BAJADERE: VELI, MINIGONNE, BURKA
Il femminile nel tempo


dagli inediti dell’Archivio Storico Flavio Battù

Flavio Battù, dottore in Scienze Politiche e dottore in Scienze Strategiche, brigadiere generale degli Alpini, dopo l’Accademia Militare di Modena e la Scuola d'Applicazione di Torino ha ricoperto incarichi nei vari gradi e di Comando in Alto Adige, Valle d’Aosta, Cuneo e Torino. È Direttore del Teknotre di Torino, dove è Docente alla Cattedra di Storia moderna. È Socio fondatore e Vice Presidente del CeSDiS (Centro Studi per la Difesa e la Sicurezza) e Presidente dell'Associazione Amici del Museo Nazionale del Risorgimento di Torino. È scrittore con opere dedicate alla problematica politico-militare anche internazionale, tra cui De bello novo, La Fede e la Forza e saggista su Analisi Difesa.

AAST

Venerdì 10 giugno 2005

dottoressa
Barbara Ronchi della Rocca

IL BON TON
2000 anni di buone maniere


dagli inediti dell'Archivio Storico Barbara Ronchi della Rocca

Barbara Ronchi della Rocca, dottoressa in Lettere presso l’Università degli Studi di Torino, è specialista della storia del cibo e della cucina. Collabora con la Regione Piemonte, la Provincia di Torino e l’ATL Ivrea e Valli di Lanzo per la ricostruzione filologica di piatti e menu tipici della cucina reale di Casa Savoia. Collabora inoltre con la RAI, le reti Mediaset, Radio Capodistria, la Fondazione Accorsi di Torino, il Centro Congressi dell’Unione Industriale di Torino, l’Associazione degli Industriali di Genova, l’Unione Industriale di Ancona e di Macerata, l’Unione Industriale di Pesaro e con altre prestigiose Associazioni e Fondazioni culturali, nonché con numerosi settimanali e periodici. Tiene corsi di formazione umana e galateo aziendale presso importanti Aziende italiane. Scrittrice, i suoi libri sono consigliati come "Approfondimento" dagli estensori del Cerimoniale del Senato della Repubblica Italiana. Ha pubblicato, tra gli altri, Si fa, non si fa, opera inserita nella Biblioteca della CEE a Bruxelles, Paese che vai, adottato come libro di testo dalla facoltà di Psicologia dell'Università di Padova, Questioni di stile, consigliato come libro di testo dalla facoltà di Letteratura della John Hopkins University di Baltimora. Si ricordano ancora Il Galateo per lei e lui, Invito a Nozze e Il passaporto delle buone maniere, pubblicato anche in un edizione brasiliana di largo successo. Ancora, con Paolo Massobrio e Marco Gatti, L'ascolto del vino

AAST

Venerdì 23 settembre 2005

Tavola Rotonda

STORIA DELLO SPIONAGGIO

organizzata da:
ASSOCIAZIONE EUROPEA DEGLI AMICI DEGLI ARCHIVI STORICI

in collaborazione con:
SOCIETÀ ITALIANA DI STORIA MILITARE – ROMA
CENTRO UNIVERSITARIO DI STUDI STRATEGICI ED INTERNAZIONALI – UNIVERSITÀ DI FIRENZE


Partecipano:

Professor Virgilio Ilari
docente di Storia delle Istituzioni Militari (Università Cattolica di Milano), Presidente SISM

Professor Mariano Gabriele
Emerito di Storia e Politica Navale (Università di Roma), Vicepresidente SISM

Professor Alberto Santoni
Emerito di Storia e Politica Navale (Università di Pisa), Vicepresidente SISM

Professor Brian Sullivan
Emeritus Senior Research Professor, Institute of National Strategic Studies (National Defense University)

Professoressa Maria Gabriella Pasqualini
docente di Storia del Nordafrica e del Vicino Oriente (Università di Palermo)

Comandante Andrea Tani
storico militare

Vice Questore Michele Petrolo
storico militare

dottor Tomaso Vialardi di Sandigliano
storico militare, Presidente Associazione Amici degli Archivi Storici


Scaricare il Programma

AAST

Venerdì 21 ottobre 2005

generale di Corpo d’Armata dottor
Fabio Mini

LA CINA
minaccia o opportunità?


dagli inediti dell’Archivio Storico Fabio Mini

Fabio Mini, generale di Corpo d’Armata, dopo la laurea in Scienze Strategiche e l’Accademia Militare di Modena, è stato Ufficiale addetto alla Pubblica Informazione della NATO ed Ispettore CBM per gli Accordi di Stoccolma, percorrendo i gradi della carriera a tutti i livelli di comando. Dal 1979 al 1981 è stato assegnato negli Stati Uniti presso la 4° Divisione di Fanteria a Fort Carson, nel Colorado, con l’incarico di Ufficiale addetto ai Piani ed Operazioni. Ritornato in Italia ha prestato servizio quale Ufficiale Addetto al Reparto Impiego del Personale dello Stato Maggiore dell’Esercito, è stato Capo della Sezione Studi e Coordinamento del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Capo dell’Ufficio Pubblica Informazione e Portavoce del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito. È stato comandante della Brigata Legnano durante l’operazione Vespri Siciliani contro il crimine organizzato in Sicilia. Dal 1993 al 1996 è stato Addetto Militare a Pechino. Ha ricoperto l’incarico di Direttore dell’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze e Capo di Stato Maggiore del Comando Forze Alleate del Sud Europa (AFSOUTH) e, nell’ottobre 2002, ha assunto il comando della Forza Multinazionale del Kosovo a guida NATO (KFOR). Dal 2004 ricopre l’incarico di Ispettore per il Reclutamento e le Forze di Completamento dell’Esercito. È decorato dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (OMRI), della Medaglia al Merito Mauriziana, della Medaglia di Lungo Comando, della U.S. Army Commendation Medal e della Medaglia BA YI della Repubblica Popolare Cinese. Per il suo comando di KFOR è stato insignito dell’Ordine Militare d’Italia e della Legion of Merit Usa. Scrittore e saggista su questioni strategiche dell’Asia, dell’Estremo Oriente e sul terrorismo e crimine organizzato collabora con La Rivista Militare, LIMES, Aspenia e Heartland. Tra i suoi libri si ricordano in particolare La guerra dopo la guerra e L’altra strategia, ma soprattutto la versione italiana di Guerra senza limiti dei colonnelli della Repubblica Popolare Cinese Qiao Liang e Wang Xiangsui. È fondatore e direttore dell’istituto di ricerca Newstrategy ed è membro delle Conferenze Mondiali Pugwash.


AAST

back to the top

Site Index

© Vialardi di Sandigliano Foundation 1995-2012 and Amici degli Archivi Storici. All rights reserved.